Rapido sguardo al ciclo mestruale e periodi

il periodo di Una donna, o mestruazioni, è quando il rivestimento dell’utero capannoni, insieme con il sangue, uscendo attraverso la vagina. Quando questi periodi si verificano regolarmente, questo è indicato come il ciclo mestruale.

Si verifica un periodo se non si verifica la fecondazione dell’uovo. Questa mestruazione di solito dura 3-5 giorni. Il ciclo mestruale medio dura 28 giorni, ma può variare da 21-45 giorni a seconda dell’età della donna.

La causa del periodo mensile è legata ai cambiamenti che il corpo di una donna subisce nell’ovulazione di un uovo all’incirca una volta al mese per una possibile riproduzione.

Sono disponibili varie opzioni di trattamento per le molte donne che soffrono di periodi anormali (pesanti, irregolari o dolorosi) e altri problemi.

Perché le donne hanno periodi& cosa succede al suo corpo

Il periodo di una donna è legato ai cambiamenti che il suo corpo subisce nell’ovulazione di un uovo per una possibile fecondazione. Il periodo, o le mestruazioni, è quando getta il rivestimento dell’utero e altro sangue dopo che il suo uovo ovulato non è fecondato. Il rivestimento uterino non è più necessario per un embrione da impiantare per la gravidanza. Quando i periodi si verificano con regolarità, questo è chiamato il ciclo mestruale.

Le ovaie delle donne si trovano nella parte inferiore dell’addome situata su entrambi i lati dell’utero. Le ovaie iniziano a produrre ormoni intorno alla pubertà, che causa cambiamenti al rivestimento dell’utero (utero). Il periodo, che è lo spargimento del rivestimento, è noto come mestruazioni. Per la maggior parte delle donne, il periodo mestruale si verifica una volta al mese e dura da tre a cinque giorni.

Il ciclo mestruale fornisce gli ormoni estrogeni e progesterone, che salgono e scendono durante il mese per controllare il ciclo. Il ciclo mestruale medio dura 28 giorni. Ma negli adulti può variare da 21 a 35 giorni, e negli adolescenti può variare da 21 a 45 giorni.

I livelli di estrogeni iniziano a salire nella prima metà del ciclo, il che spinge il rivestimento dell’utero a crescere e addensarsi. Questo rivestimento nutre l’embrione se si verifica una gravidanza. Durante questo stesso lasso di tempo, un uovo in una delle ovaie inizia a maturare.

Circa a metà del ciclo mestruale avviene l’ovulazione. L’ovulazione è quando l’uovo lascia l’ovaio. L’uovo inizierà quindi a viaggiare attraverso la tuba di Falloppio verso l’utero. Durante questo periodo, i livelli ormonali continuano a salire e aiutano a preparare il muro dell’utero per la gravidanza. Le donne hanno maggiori probabilità di rimanere incinta durante i tre giorni precedenti o il giorno dell’ovulazione.

La gravidanza si verifica se l’ovulo viene fecondato dallo sperma di un uomo e l’embrione risultante si attacca alla parete uterina. Se l’uovo non viene fecondato, i livelli ormonali diminuiscono, il che segnala l’inizio del prossimo ciclo mestruale e l’uovo sarà versato con il rivestimento uterino nel periodo successivo.

Il mio periodo è normale?

Il periodo di ognuno è diverso. La quantità di sangue, chiamata flusso mestruale, potrebbe essere leggera, moderata o pesante. La durata del periodo varia anche nelle donne, con la maggior parte dei periodi che durano da tre a cinque giorni. Come una donna matura, il suo ciclo tende ad accorciarsi e diventare più regolare.

Negli Stati Uniti, l’età media di una ragazza inizia il suo periodo è 12, ma può iniziare già a 8 o più tardi 15. Il primo periodo tende ad iniziare circa due anni dopo che il seno di una ragazza inizia a svilupparsi. Se una ragazza non ha iniziato il suo periodo di età 15 o due o tre anni da quando la crescita del seno ha iniziato, lei dovrebbe prendere un appuntamento con il suo medico.

Una donna di solito ha i suoi periodi fino alla menopausa, che si verifica tra i 45 ei 55 anni. Durante la menopausa una donna smette di ovulare (rilasciando uova) e non può più rimanere incinta.

Problemi con i periodi

Il ciclo mestruale e il periodo di una donna possono avere una serie di problemi tra cui dolore, irregolarità e forti emorragie. Alcuni problemi comuni che le donne sperimentano con i loro periodi seguono.

Amenorrea

Mancanza di un periodo mestruale. L’amenorrea descrive l’assenza di un periodo nelle giovani donne che non hanno iniziato il loro periodo all’età di 15 anni o nelle donne che non hanno avuto il loro periodo per 90 giorni. Questo può essere causato da disturbi alimentari, eccessivo esercizio fisico, stress o una condizione medica. Se in qualsiasi momento una donna non ha il suo periodo per 90 giorni, dovrebbe consultare il medico per verificare la gravidanza, la menopausa precoce o altri possibili problemi di salute.

Dismenorrea

Periodi dolorosi, compresi forti crampi. La maggior parte degli adolescenti con dismenorrea non hanno una malattia grave, piuttosto il loro corpo sta producendo troppo di una sostanza chimica chiamata prostaglandina che provoca crampi mestruali. Nelle donne anziane questo dolore può essere causato da varie condizioni come l’endometriosi o fibromi uterini. Le donne che sperimentano periodi dolorosi dovrebbero parlare con il loro GINECOLOGO dei loro sintomi.

Sanguinamento uterino anormale (AUB)

Sanguinamento irregolare per il normale periodo mestruale di una donna. AUB può includere:

  • Sanguinamento tra i periodi
  • Sanguinamento per più giorni del normale
  • Sanguinamento dopo il sesso
  • Sanguinamento dopo la menopausa
  • Sanguinamento pesante
  • Spotting in qualsiasi momento nel ciclo mestruale.

Sanguinamento anormale può essere causato da molti problemi diversi. Quando si verifica AUB, è importante che le donne vedano il proprio medico per iniziare a verificare le cause. Alcune cause non sono gravi e sono facili da trattare, ma altre potrebbero essere più gravi.

Sanguinamento pesante o prolungato

Una delle forme più comuni di AUB. Il periodo di una donna è considerato pesante se c’è abbastanza sangue per immergere un tampone o un tampone ogni ora per diverse ore consecutive. Altri sintomi possono includere il passaggio di coaguli di sangue più grandi di un quarto durante le mestruazioni, la necessità di cambiare pastiglie o tamponi durante la notte, o un periodo che dura più di sette giorni.

Se una donna sperimenta un sanguinamento mestruale pesante, è importante che veda un GINECOLOGO. La valutazione per periodi irregolari, dolorosi o pesanti potrebbe includere:

  • Consultazione con un GINECOLOGO per discutere i sintomi
  • Ecografia pelvica per valutare i problemi strutturali con l’utero
  • Esami del sangue.

Esempi di opzioni di trattamento per periodi irregolari, dolorosi e pesanti

Terapia ormonale

La terapia ormonale è spesso un’opzione iniziale per il trattamento di problemi di periodo. Gli ormoni trovati in pillole anticoncezionali o IUD (dispositivi intrauterini) stabilizzano il rivestimento dell’utero, regolano i cicli mestruali o correggono gli squilibri ormonali. Possono anche ridurre il dolore pelvico, i crampi o altri sintomi che accompagnano il ciclo mestruale.

Farmaci

I farmaci antinfiammatori non steroidei (Advil, Motrin, Aleve, iprofene) riducono al minimo la produzione di prostaglandine, la sostanza chimica che causa i crampi.

Lysteda (acido tranexamico) è un farmaco non ormonale che promuove la coagulazione del sangue e può essere raccomandato per le donne che soffrono di forti emorragie.

Chirurgia

La chirurgia è raccomandata quando problemi anatomici portano a periodi irregolari, in particolare nelle donne che vogliono avere figli. Può anche essere fatto per rimuovere il tessuto cicatriziale grave (aderenze) nel tratto riproduttivo. Nei casi più gravi, la chirurgia può essere utilizzata per rimuovere l’utero di una donna per eliminare del tutto i periodi.

Gli interventi chirurgici per problemi di periodo possono includere:

  • D & C (dilatazione e curettage) – una breve procedura chirurgica che dilata la cervice e raschia il rivestimento dell’utero.
  • Isteroscopia-una procedura minimamente invasiva che utilizza un isteroscopio per consentire al medico di vedere all’interno dell’utero e rimuovere le masse dalla sua cavità.
  • Ablazione endometriale-una procedura che distrugge l’endometrio (rivestimento dell’utero) per alleggerire o interrompere il periodo di una donna. Non è raccomandato per le donne che desiderano rimanere incinta in futuro.
  • Isterectomia-la rimozione chirurgica dell’utero e della cervice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *