Q: Che cosa è una lente multifocale?
Lenti monofocali tradizionali, compresi gli impianti di lenti, focalizzano la luce su un solo punto nello spazio. Una lente multifocale ha più di un punto di messa a fuoco. Un bifocale, che è un tipo di multifocale, ha due punti di messa a fuoco, uno a distanza e l’altro vicino.
D: Qual è il vantaggio di un impianto di lenti multifocali?
Un impianto di lenti multifocali mette a fuoco la luce dalla distanza e vicino contemporaneamente. Questa funzione si rivolge sia lontano e vicino visione e rende il destinatario meno dipendente da occhiali o lenti a contatto.
Q: Una lente multifocale è simile alla lente naturale dell’occhio?
No. La lente naturale di un giovane cambia forma per produrre un cambiamento di messa a fuoco. Man mano che una persona invecchia, la lente naturale diventa più rigida e funziona più come una lente monofocale. Gli impianti di lenti non cambiano forma. Una lente multifocale compensa l’incapacità degli occhi di cambiare forma consentendo all’occhio di vedere a distanza e vicino contemporaneamente attraverso la stessa ottica.
D: Quali sono le diverse lenti multifocali ora disponibili?
Ci sono due diversi tipi di lenti multifocali attualmente disponibili: iol multifocali diffrattivi (es. lenti ReSTOR ® di Alcon Laboratories) e tecnis IOLS . Ciascuno di questi obiettivi fornisce sia la distanza e la visione da vicino, ma ognuno ha il proprio insieme di vantaggi e svantaggi.
D: Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della IOL multifocale diffrattiva?
L’impianto di lenti multifocali diffrattive offre un’eccellente visione della lettura e un’ottima visione a distanza. La visione intermedia è accettabile, ma alcuni pazienti che fanno un sacco di lavoro al computer trovano che hanno bisogno di sedersi più vicino al computer, rendere la dimensione del carattere più grande sullo schermo, o ottenere un paio di occhiali di visione intermedia per rendere il lavoro intermedio più confortevole. Inoltre, il 25% dei pazienti nota abbagliamento e aloni intorno alle luci di notte con il diffractive multifocal IOL, una caratteristica inerente alle lenti multifocali. Questi effetti possono interferire con la capacità di guidare comodamente durante la notte. Tuttavia, la maggior parte dei pazienti scopre che si abituano a questo fenomeno con il tempo e l’abbagliamento e gli aloni diventano meno evidenti. Gli occhiali di guida notturna possono aiutare a ridurre questo fenomeno. Dovresti sapere che circa il 7-8% dei pazienti impiantati con lenti monofocali nota anche abbagliamento e aloni.
D: Ci sono alternative alle lenti multifocali?
L’alternativa primaria all’impianto di lenti multifocali è l’impianto di lenti monofocali. Se si richiede una lente monofocale, si dovrà decidere se si desidera un impianto di visione a distanza in entrambi gli occhi o se si desidera un impianto di visione a distanza in un occhio e un impianto di visione ravvicinata nell’altro occhio. Quest’ultima disposizione, chiamata monovisione, fornisce un’adeguata distanza e visione da vicino ed è più adatta per i pazienti che hanno provato la monovisione nei contatti in precedenza e come l’effetto. Un’altra alternativa a una lente multifocale è l’impianto di lenti accomodative. Si prega di consultare la sezione accomodative IOL per le domande frequenti (FAQ) su questi obiettivi.
Q: Ci sono rischi o effetti collaterali alla chirurgia implantare con lenti multifocali?
L’impianto di una lente multifocale è associato a tutti i rischi e gli effetti collaterali della chirurgia della cataratta. Questi saranno spiegati separatamente dal medico.
D: Vedrò 20/20 dopo l’intervento chirurgico?
Lo speriamo, ma non possiamo garantirlo. Stai pagando per il servizio e l’impianto, non un risultato garantito. Se l’occhio è altrimenti sano, la stragrande maggioranza dei pazienti può raggiungere la visione 20/20 con occhiali, lenti a contatto o chirurgia refrattiva (ad esempio LASIK, PRK, CK).
D: Avrò bisogno di occhiali dopo l’intervento chirurgico?
Se scegli di ricevere una lente monofocale impiantata in entrambi gli occhi per la visione a distanza, avrai sicuramente bisogno di occhiali da lettura dopo l’intervento chirurgico. Se si riceve una lente multifocale c ‘ è una buona probabilità che hai vinto t bisogno di occhiali. l ‘ 80% dei pazienti impiantati con le lenti diffrattive e rifrattive nei rispettivi studi clinici FDA non ha avuto bisogno di occhiali dopo l’intervento chirurgico per la visione a distanza o da vicino. Naturalmente, non tutti i pazienti nello studio erano indipendenti dallo spettacolo. Le probabilità di diventare privi di occhiali sono migliori se il vostro astigmatismo corneale è basso e gli occhi sono sani.
Q: Una lente multifocale è consigliata per ogni paziente?
No. È raccomandato per la maggior parte dei pazienti, ma non per i pazienti che hanno problemi con la loro retina (ad esempio significative degenerazione maculare, epiretinal membrana pucker maculare, foro maculare, significativo per la retinopatia diabetica, la storia di gravi distacco della retina, distrofie retiniche o degenerazioni, occlusione vascolare della retina), glaucoma avanzato che interessano la visione centrale, irregolare astigmatismo corneale, cicatrici corneali, cheratocono, distrofie corneali o neuropatia ottica. Pazienti con una storia di chirurgia refrattiva corneale (CK, RK, PRK, LASIK, ecc.) può richiedere ulteriori interventi di chirurgia refrattiva dopo l’impianto di una lente multifocale per ottimizzarne le prestazioni. Inoltre, il medico discuterà i vantaggi e gli svantaggi di una lente multifocale in quanto riguarda il vostro stile di vita individuale e le aspettative. I pazienti con aspettative non realistiche potrebbero non essere appropriati per le lenti multifocali.
D: Cosa succede se non vedo 20/20 senza occhiali dopo l’intervento chirurgico?
Noi prescrivere occhiali per ottimizzare la vostra visione. Si può anche scegliere di indossare lenti a contatto. Se vuoi migliorare ulteriormente la tua visione senza aiuto, ti offriremo una chirurgia refrattiva scontata (ad esempio LASIK, PRK, CK). Solo se c’è un errore significativo nel calcolo della potenza della lente considereremo uno scambio di impianto della lente.
D: Perché l’assicurazione (o Medicare) non paga per una lente multifocale?
Queste entità pagano per la chirurgia e dispositivi che ripristinano la visione funzionale. Non pagheranno per servizi che riducono la dipendenza da occhiali o lenti a contatto. Mentre Medicare e assicurazione coprirà il costo di un impianto lente standard, non pagheranno per la porzione di un impianto deluxe che impartisce multifocalità.
D: Posso avere una lente multifocale impiantato in seguito se decido di avere una lente monofocale impiantato ora?
No. La decisione deve essere presa prima della chirurgia della cataratta.
D: Devo pagare la carica di gestione astigmatismo se ricevo una lente multifocale?
Sì. La tassa di gestione dell’astigmatismo deve essere pagata; altrimenti, una lente multifocale non può essere impiantata. È molto importante misurare e correggere l’astigmatismo corneale quando impiantiamo una lente multifocale. Se non si desidera pagare la tassa di gestione dell’astigmatismo, si ha comunque la possibilità di ricevere un impianto monofocale. Si prega di consultare la sezione Gestione astigmatismo per le domande frequenti.
D: Posso essere impiantato con una lente multifocale in un solo occhio?
Sì, puoi, purché l’altro occhio abbia una lente naturale chiara o una cataratta precoce. Se il vostro altro occhio ha già un impianto monofocale, non si può realizzare il pieno beneficio dell’impianto lente multifocale.
Q: Avrò bisogno di lenti multifocali in entrambi gli occhi?
E ‘ la nostra sensazione attuale che una lente multifocale dovrebbe essere impiantato in entrambi gli occhi in ultima analisi, per realizzare il pieno beneficio della tecnologia. Attualmente non esistono studi che dimostrino i vantaggi o gli svantaggi della combinazione di lenti accomodative, multifocali o monofocali quando la chirurgia viene eseguita in entrambi gli occhi.
D: Ci vorrà più tempo per il mio occhio per recuperare da un intervento chirurgico?
Il recupero dalla chirurgia della cataratta è lo stesso se si riceve una lente monofocale o una lente multifocale. Anche il numero di appuntamenti prima e dopo l’intervento chirurgico è lo stesso. Il cervello deve adattarsi, tuttavia, al nuovo sistema ottico creato con la lente multifocale. Questo adattamento neurale richiede da settimane a mesi per verificarsi. I pazienti in genere notano che diventano meno consapevoli della loro visione mentre questo adattamento neurale avviene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *