Quasi tutti gli stati del paese ora consente a determinati alimenti di essere prodotti nelle cucine domestiche e venduti direttamente ai consumatori. Che cosa si può fare, in quali condizioni, e dove si può vendere varia ampiamente da stato a stato.

Questo non è un consiglio legale. Dovresti ricercare le leggi nel tuo stato e consultare un avvocato autorizzato a praticare nel tuo stato se hai domande.

Texas Cottage Food Law (a partire dal 1 settembre 2019)

Clicca qui per scaricare una versione PDF stampabile di questo articolo.

La Texas Cottage Food Law ha continuato ad evolversi ed espandersi dalla prima approvazione in 2011, con le revisioni più ampie fatte dalla legislatura del Texas in 2019.

Prima del 2011, era illegale vendere qualsiasi cibo preparato da una persona in una cucina di casa. Ma quell’anno, la Farm and Ranch Freedom Alliance (FARFA) ha lavorato per approvare la prima legge alimentare del Texas Cottage, consentendo alle persone di vendere alcuni alimenti specifici a basso rischio ai consumatori che potevano acquistare i cibi solo viaggiando verso le case dei produttori. La legge è stata ampliata nel 2013 e ora le ultime revisioni, archiviate come SB 572, entrano in vigore il 1 ° settembre 2019.

Il Texas Cottage Food Law consente agli individui di vendere determinati alimenti realizzati nelle cucine domestiche, senza dover ottenere una licenza per i produttori di alimenti, utilizzare una cucina commerciale o essere soggetti a ispezioni da parte dello stato o dei dipartimenti sanitari locali.

Queste domande comuni sono coperte all’interno di questa pagina (usa i link per saltare a quell’argomento):

  • Quali sono i requisiti per un’operazione di cibo cottage?
  • Quali sono i ” cibi consentiti?”
  • I prodotti alimentari cottage devono essere testati?
  • Quali sono le nuove regole per sottaceti e fermenti?
  • Cosa ancora non può essere venduto?
  • Che cos’è ” direct-to-consumer?”
  • Ci sono requisiti di etichettatura?
  • Che cos’è una “carta dei gestori di cibo?”
  • Quali poteri hanno il mio dipartimento sanitario locale e HOA?
  • Ho bisogno di assicurazione? Quali tasse si applicano? E altri problemi di business comuni.
  • Posso fornire campioni?

Quali sono i requisiti per un’operazione di cibo cottage?

Secondo la legge appena ampliata, le operazioni di cibo cottage devono soddisfare tutti i seguenti requisiti. Molti sono trattati in modo più dettagliato all’interno di questa pubblicazione.

  • Vendere solo alimenti che non sono “tempo e temperatura controllata per la sicurezza” (non TTCS) alimenti, precedentemente indicato come “non potenzialmente pericolosi,” o “NPH,” alimenti.
  • Vendere direttamente ai consumatori.
  • Preparare i cibi nella vostra cucina di casa (cioè non in un edificio o struttura separata), utilizzando elettrodomestici destinati ad uso residenziale.
  • Vendere non più di $50.000 di tali alimenti all’anno.
  • Avere la carta di un gestore di cibo corrente.
  • Imballare il cibo in modo da prevenire la contaminazione, a meno che l’articolo non sia troppo grande o ingombrante per adattarsi all’imballaggio convenzionale, come una torta nuziale.
  • Etichettare i prodotti con le informazioni dei produttori, le informazioni sugli allergeni e il linguaggio specifico per informare il consumatore che il cibo è stato preparato in una cucina non informata.

Quali alimenti sono consentiti dalla legge 2019?

In 2019, la Texas Cottage Food Law ha fatto un cambiamento significativo, dal consentire solo alimenti specificamente elencati a consentire a qualsiasi cibo non TTCS di essere preparato a casa e venduto direttamente ai consumatori. Gli alimenti elencati nel disegno di legge sono ora esempi, piuttosto che un elenco esclusivo.

Gli alimenti non TTCS sono alimenti con quella che viene chiamata ” bassa attività dell’acqua “(un po ‘come” contenuto di umidità” ma un calcolo più scientifico dell’umidità disponibile per supportare la crescita di batteri e muffe) e un basso livello di pH, che inibisce anche la crescita di microrganismi pericolosi. Fondamentalmente, gli alimenti non TTCS sono quelli che normalmente non terresti in frigorifero. Ma non tutti gli alimenti shelf-stabile non sono potenzialmente pericolosi, come discusso nella prossima sezione.

La nuova legge elenca questi alimenti come consentiti:

  • Prodotti da forno che non richiedono refrigerazione, come torte, biscotti, pane e pasticcini. Vedi maggiori informazioni *
  • Caramelle (tra cui cioccolato, salatini al cioccolato, ecc.).
  • Dadi rivestiti e non rivestiti.
  • Burro di noci non torrefatto.
  • Burro di frutta. Vedi maggiori informazioni**
  • Marmellate e gelatine in scatola.
  • Torte di frutta.
  • Frutta e verdura disidratate, compresi i fagioli secchi.
  • Snack per popcorn e popcorn.
  • Cereali, compresi i muesli.
  • Miscele secche.
  • Aceto.
  • Senape.
  • Caffè tostato o tè secco.
  • Erbe secche o miscele di erbe.
  • Frutta e verdura in salamoia, soggetti ad alcuni requisiti aggiuntivi.
  • Alimenti in scatola acidificati a base vegetale, soggetti ad alcuni requisiti aggiuntivi.
  • Verdure fermentate, soggette ad alcuni requisiti aggiuntivi.
  • Frutta e verdura congelata cruda e non tagliata, soggetta ad alcuni requisiti aggiuntivi.
  • Qualsiasi altro non-tempo e temperatura controllata per la sicurezza (non-TTCS) cibo.

*PRODOTTI DA FORNO: mentre molti prodotti da forno sono chiaramente non TTCS, a volte dipende dalla ricetta precisa utilizzata, come la glassa di crema di formaggio. Kelley Masters, un panettiere di casa e uno degli attivisti di piombo che ha contribuito a passare la legge cibo cottage in Texas, ha pubblicato un PDF e-book con le ricette che ha avuto testato per determinare se sono TTCS o no. Visita TexasCottageFoodLaw.com per ulteriori informazioni.

**BURRI DI FRUTTA: dovrai determinare se il tuo burro di frutta è ad alto contenuto di acido, a basso contenuto di acido o acidificato:

  • I burri di frutta ad alto contenuto di acido possono essere venduti dai produttori di alimenti cottage senza requisiti aggiuntivi. Questi includono mela, albicocca, uva, pesca, prugna, mela cotogna e burri di prugna.
  • I burri di frutta a basso contenuto di acido non possono essere venduti dai produttori di alimenti cottage. Ciò includerebbe zucca, banana e burro di pera.
  • I burri acidificati della frutta possono essere venduti dai produttori dell’alimento del cottage se il pH finale dell’equilibrio è 4,6 o più basso. (Vedere la sezione sui prodotti in scatola acidificati per ulteriori informazioni.)

I cibi cottage devono essere testati prima di essere venduti?

La maggior parte dei prodotti alimentari cottage non hanno bisogno di essere testati, né le ricette devono essere approvati da qualsiasi autorità sanitaria. Il test è richiesto solo se (1) non è chiaro se sia veramente un alimento non TTCS, o (2) per cibi in scatola, acidificati o fermentati (discussi nella prossima sezione). Se ci si trova di fronte a entrambe le situazioni, ci sono diversi laboratori in Texas che possono eseguire il test. Il Texas Department of State Health Services (DSHS) mantiene un elenco online all’indirizzo https://dshs.texas.gov/foodestablishments/cottagefood/default.aspx.

Quali sono le nuove regole per i sottaceti, i cibi in scatola acidificati,& verdure fermentate?

La Texas Cottage Food Law include requisiti specifici per sottaceti, alimenti in scatola acidificati e alimenti fermentati al fine di affrontare le preoccupazioni sui rischi per la sicurezza alimentare; in particolare, il botulismo.

Quali alimenti sono ammessi:

  • Frutta o verdura in salamoia conservate in aceto, salamoia o soluzione simile a un valore di pH di equilibrio pari o inferiore a 4,6.
  • Alimenti in scatola acidificati a base vegetale, cioè alimenti con un valore di equilibrio pH finito di 4,6 o meno che viene trattato termicamente (calore) prima di essere collocato in un contenitore ermetico.
  • Prodotti vegetali fermentati, definiti come un prodotto alimentare vegetale a bassa acidità soggetto all’azione di alcuni microrganismi che producono acido durante la loro crescita e riducono il valore pH del prodotto finale a 4,6 o meno. Questi prodotti possono essere refrigerati per qualità (cioè per rallentare il processo di fermentazione una volta raggiunto il pH necessario).

I seguenti salamoia o fermentati cibi NON sono ammessi sotto il Cottage di Diritto Alimentare:

  • Qualsiasi tipo di prodotto a base di carne
  • uova in Salamoia
  • tofu Fermentato
  • frutti Fermentati
  • Kombucha
  • Kefir o di altri prodotti lattiero-caseari fermentati

Utilizzo di mezzi di ricette:

Per la salamoia, acidificati in scatola, o cibi fermentati, un cottage produttore di alimenti deve utilizzare una ricetta che (1) è da una fonte approvato dal DSHS; (2) è stato testato da un laboratorio opportunamente certificato per confermare il pH di equilibrio finale; (3) è approvato da un’autorità di processo qualificata, o (4) è testato a casa propria.

A partire da luglio 2019, DSHS ha approvato le seguenti fonti per le ricette:

  • USDA Complete Guide to Home Canning, 2015 Revision
  • University of Georgia Cooperative Extension So Easy to Preserve Book, 6th edition
  • Ball Blue Book Guide to Preserving, 37th Edition
  • The All New Ball Book of: Oltre 350 delle migliori ricette in scatola, inceppate, in salamoia e conservate, 13 maggio 2016
  • Ball Canning Back to Basics: Una guida infallibile alle marmellate conserve, gelatine, sottaceti e altro, 4 luglio 2017

L’agenzia ha le fonti di ricetta approvate, le autorità di processo e i laboratori accreditati pubblicati su https://dshs.texas.gov/foodestablishments/cottagefood/default.aspx.

Se si utilizza l’opzione 4, è necessario testare ogni lotto di prodotto con un pHmetro calibrato per confermare che il prodotto finale ha un pH di equilibrio di 4,6 o meno. È possibile acquistare un pH-metro calibrato da negozi di fornitura di produzione alimentare, o anche su Amazon, relativamente a buon mercato.

Etichettatura e conservazione dei record per questa categoria di alimenti:

Per ogni batch di sottaceti, fermenti, o acidificati cibi in scatola, è necessario:

  • Etichetta batch con un unico numero; e
  • Per un periodo di almeno 12 mesi, di mantenere un record che include:
    1. Il numero del lotto;
    2. La ricetta utilizzata dal produttore;
    3. La fonte della ricetta o risultati di test;
    4. la data in cui Il lotto è stato preparato.

I cetrioli sottaceto sono esentati dai requisiti di cui sopra. Ciò è dovuto a una strana svolta storica, in cui i cetrioli sottaceto (ma nessun altro sottaceto) erano ammessi ai sensi delle precedenti leggi alimentari del cottage senza alcun regolamento aggiuntivo.

Che dire di frutta congelata & verdure?

Frutta o verdura congelata che sono crudi e non tagliati sono ammessi anche ai sensi della legge cottage food. Si applicano due requisiti aggiuntivi:

  • devono essere conservati e consegnati a una temperatura d’aria non superiore a 32 gradi Fahrenheit, e
  • devono essere etichettati o accompagnata da fattura che include la seguente dichiarazione in almeno carattere di 12 punti: “la MANIPOLAZIONE SICURA ISTRUZIONI: Per prevenire le malattie da batteri, tenere questo cibo congelato fino a preparazione per il consumo.”

Tipi di alimenti che NON possono essere venduti ai sensi della legge sugli alimenti cottage

Oltre agli alimenti che non possono essere decapati o fermentati per essere venduti ai sensi della legge sugli alimenti Cottage gli alimenti che NON sono ammessi ai sensi della legge sugli alimenti Cottage includono:

  • Carne, pollame o prodotti a base (Anche se a scatti è shelf-stabile, il fatto che si tratta di un prodotto a base di carne significa che è soggetto alle normative USDA e non può essere all’interno della legge alimentare cottage dello stato.)
  • Prodotti lattiero-caseari.
  • Germogli di semi grezzi.
  • Prodotti da forno che richiedono refrigerazione, come cheesecake, tres leches torta, torta di zucca, e meringa torte.
  • Bevande: succhi di frutta, caffè, tè, ecc. (Si noti che sono ammessi chicchi di caffè e bustine di tè, ma non le bevande pronte da servire.)
  • Prodotti di ghiaccio.
  • Qualsiasi altro alimento che ha bisogno di tempo o controlli di temperatura per prevenire la crescita di batteri.

Pet Food: Anche se il cibo per animali domestici è di solito non-TTCS, non è incluso nella legge cottage food. Il cibo per animali è regolato dall’Ufficio del Texas State Chemists, Texas Feed and Fertilizer Control Service. Puoi contattarli al numero (979) 845-1121 o visitare il loro sito web all’indirizzo http://otscweb.tamu.edu per ulteriori informazioni.

Ricorda, quando discutiamo di ciò che è “non consentito dalla legge sul cibo cottage”, ci riferiamo a cose che i produttori di cibo cottage – le persone che producono cibo nelle loro cucine domestiche – non possono legalmente fare. Questi prodotti possono ancora essere legalmente realizzati e venduti in cucine commerciali con adeguate licenze del dipartimento sanitario.

Che cosa è considerato ” direct-to-consumer?”

In precedenza le operazioni di cibo cottage erano limitate alla vendita in luoghi specifici. Tale limitazione è stata rimossa da SB 572. Gli operatori alimentari Cottage possono vendere ovunque all’interno dello stato del Texas fintanto che è direct-to–consumer. Un’operazione di cibo cottage può anche fornire prodotti ai propri clienti.

Abbiamo ricevuto più domande su cosa significa “diretto al consumatore”. Il produttore del cibo — la persona che lo fa nella cucina di casa-deve vendere direttamente al consumatore. I membri della famiglia sono generalmente considerati parte di un CFO. Dal momento che le operazioni di cibo cottage possono avere dipendenti, il CFO includerebbe anche un dipendente dell’operazione. Un dipendente è qualcuno che si paga per fare un lavoro specifico; il datore di lavoro deve pagare almeno il salario minimo, è responsabile per le azioni del dipendente nell’ambito dell’occupazione, e in genere deve trattenere le imposte sui salari, ecc. Un dipendente non è un’altra attività (come un altro operatore di cibo cottage), un appaltatore indipendente o altre terze parti.

Si noti che la possibilità di vendere in qualsiasi luogo si riferisce alle normative del dipartimento della salute. Ciò non significa che le ordinanze generali della città non si applicano. Ad esempio, se la tua città non consente alle persone di installare una tenda sul lato della strada per vendere le cose in generale, non puoi farlo solo perché sei un’operazione di cibo cottage.

Cottage food operations non può vendere all’ingrosso, il che significa che non puoi vendere a ristoranti, negozi di alimentari o altre aziende.

Internet & vendite per corrispondenza:

In precedenza, le vendite su Internet da parte dei produttori di prodotti alimentari cottage erano vietate. Sotto SB 572, le vendite su Internet sono consentite a determinate condizioni, che sono più facili da capire se si pensa prima al concetto di base della legge sul cibo cottage: il rapporto diretto produttore-consumatore crea trasparenza e responsabilità, in modo che i dipartimenti sanitari non debbano essere coinvolti nelle transazioni tra le piccole imprese e i loro clienti. Le transazioni Internet a lunga distanza o per corrispondenza, in cui il consumatore e il produttore non si sono mai incontrati, non si adattano a quel modello, anche se sono tecnicamente “direct-to-consumer”.”

Sotto il SB 572, cottage le operazioni di cibo può prendere ordini e pagamento via internet o per posta se:

  • Il cottage operatore del settore alimentare personalmente fornisce il cibo per il consumatore (in modo che ci sia almeno una porzione di interazione che è in prima persona), e
  • Prima di accettare il pagamento per il cibo, l’operatore fornisce le necessarie informazioni di etichettatura (discussi in seguito) per il consumatore. Questo può essere fatto pubblicandolo sul tuo sito web, pubblicandolo nel tuo catalogo per corrispondenza o “altrimenti comunicando” le informazioni al consumatore.

Non devi includere il tuo indirizzo di casa sul tuo sito web o nel tuo catalogo per corrispondenza. Il tuo indirizzo deve ancora essere sull’etichetta del prodotto, come richiesto per tutte le transazioni di cibo cottage (vedere la sezione successiva).

Lo statuto prevede specificamente che gli operatori alimentari cottage in grado di fornire ai loro clienti in generale. Pertanto, se la transazione viene effettuata di persona (piuttosto che tramite Internet o per corrispondenza), è ragionevole utilizzare opzioni di consegna come la spedizione o l’assunzione di un autista. Ma se la transazione viene effettuata in remoto, la consegna deve essere di persona, come discusso sopra.

Quali sono i requisiti di etichettatura?

Tutti i cottage di prodotti alimentari devono avere un’etichetta sulla confezione con le seguenti informazioni:

  • Nome e indirizzo fisico del cottage produzione di cibo operazione;
  • Il comune o la solita nome del prodotto;
  • Se un cibo è fatto con un importante allergene alimentare – come uova, noci, arachidi, soia, arachidi, latte, o di grano che ingredienti devono essere elencati sull’etichetta; e
  • La seguente dichiarazione: “Questo cibo è fatto in una cucina di casa e non è ispezionato dal Dipartimento dei servizi sanitari statali o da un dipartimento sanitario locale.”

L’etichetta deve essere leggibile e deve essere attaccata alla confezione. Per gli articoli di grandi dimensioni o ingombranti che non sono confezionati, è necessario fornire una fattura o una ricevuta contenente le stesse informazioni. Per le vendite via Internet o per corrispondenza, le informazioni (diverse dall’indirizzo di casa del produttore) devono essere fornite al consumatore prima di effettuare il pagamento.

Se vendi frutta e verdura congelata, l’etichetta o la fattura devono includere anche la seguente dichiarazione in caratteri di almeno 12 punti: “ISTRUZIONI PER LA MANIPOLAZIONE SICURA: per prevenire la malattia da batteri, conservare questo alimento congelato fino alla preparazione per il consumo.”

(Per sottaceti, fermenti e prodotti in scatola acidificati, consultare le istruzioni di etichettatura speciali in quella sezione di questo documento.)

**la Vendita di miele & miele miscele

originariamente depositata versione del 2019 cottage alimenti bill esplicitamente richiesto cottage produttori di alimenti vendita di miele di rispettare i requisiti di etichettatura in Texas Agricoltura Codice Capitolo 131, Paragrafo E. Mentre il conto finale non include tale disposizione, inoltre, non esente cottage produttori di alimenti da Agricoltura Codice così vale ancora. In breve, una persona non può vendere un prodotto “identificato sulla sua etichetta come “miele”, “miele liquido o estratto”, “miele filtrato” o “miele puro” a meno che il prodotto non sia costituito esclusivamente da miele puro.”Una persona inoltre non può vendere alcun prodotto che” somigli al miele e che abbia sull’etichetta un’immagine o un disegno di un’ape, di un alveare o di un pettine a meno che i prodotti non siano costituiti esclusivamente da miele puro.”E se vendi un prodotto composto da miele mescolato con altri ingredienti, la tua lista degli ingredienti deve essere chiara e il “miele” non può dominare. Leggi lo statuto qui.

Quali sono le regole per la carta di un gestore di cibo e per i dipendenti?

Un produttore di cibo cottage deve prendere e completare il corso di un gestore di cibo approvato. Questo corso è offerto da molte agenzie locali e può essere preso online. Il corso in genere costa $10 a $20 per la versione online; corsi di persona di solito costano di più. Carta di un gestore di cibo è buono per due anni, e deve essere mantenuto corrente.

Un produttore di cibo cottage deve solo prendere e superare il corso. Non è necessario registrare la licenza del gestore di cibo con il dipartimento di salute locale al fine di vendere ai sensi della legge Cottage Food.

Un’operazione di produzione alimentare cottage può avere dipendenti. Chiunque maneggi o prepari il cibo deve essere in possesso di una propria carta di gestione del cibo o essere sotto la diretta supervisione del produttore. I membri della famiglia del produttore sono esenti dall’obbligo di supervisione diretta.

Qual è il ruolo del mio dipartimento sanitario locale?

Un’operazione di cibo cottage non ha bisogno di ottenere una licenza dal dipartimento sanitario statale o locale o di registrarsi presso il dipartimento sanitario statale o locale.

I dipartimenti sanitari statali e locali sono diretti a tenere un registro di eventuali reclami relativi alle operazioni di cibo cottage. Non hanno l’autorità di indagare su tali reclami o condurre ispezioni. L’unica eccezione è che i dipartimenti sanitari statali e locali mantengono la giurisdizione per chiudere qualsiasi attività – compresa un’operazione di cibo cottage – che rappresenta una minaccia seria e immediata per la vita e la salute umana.

Un operatore di cibo cottage non è tenuto a consentire al dipartimento sanitario di entrare in casa e fare un’ispezione a meno che non abbiano un mandato.

Se lo stato o il dipartimento sanitario locale afferma che non è possibile vendere beni prodotti in casa, il primo passo è stampare la legge e mostrarla alla persona con cui hai comunicato. Se ciò non risolve il problema, il passo successivo è contattare il Consiglio comunale o i commissari della contea. Assicurati di ottenere la documentazione di tutte le conversazioni per iscritto. In casi estremi, potrebbe essere necessario ottenere una rappresentanza legale. FARFA fornisce una guida ai suoi membri nella navigazione di questo processo.

Le leggi locali sulla zonizzazione e le regole HOA influenzano gli operatori?

La legge 2013 cottage food vieta specificamente una contea o comune di vietare un’operazione cottage food sulla base della zonizzazione. Un’operazione di cibo cottage non ha bisogno di ottenere un permesso di zonizzazione o una licenza commerciale dalla città.

I proprietari di immobili vicini hanno ancora il diritto di agire per fastidi o altre rivendicazioni legali contro l’operazione cottage food.

La legge non affronta le restrizioni da parte delle associazioni di proprietari di case private (HOA). Di solito, HOA sono preoccupati per l’aspetto esterno della casa, e non sono interessati con le attività all’interno della casa. Ad esempio, ci sono molte persone che vendono prodotti Mary Kay o altri oggetti dalle loro case. Se il tuo HOA ha restrizioni sulle imprese a casa, potresti essere in grado di evitare un confronto mantenendo l’esterno della tua casa e del tuo cortile privo di pubblicità o altri segni evidenti della tua operazione di cibo cottage.

Quali altri problemi di business dovrebbero essere considerati?

I seguenti argomenti non sono affrontati nella legge dello stato, ma sono spesso interrogati dai produttori di cibo cottage.

Assicurazione:

Sebbene non sia necessario avere un’assicurazione di responsabilità civile, è importante proteggere i propri beni. Alcuni mercati degli agricoltori e luoghi di eventi/matrimoni richiedono la prova di assicurazione di responsabilità civile da tutti i fornitori di cibo. Ci sono molte aziende che offrono l’assicurazione, e vi invitiamo a confrontare le opzioni. Una società, American National, ha una polizza assicurativa specificamente progettata per i produttori di cibo cottage. Contatti Eileen Coleman, Agenzia Coleman, a [email protected] o (512) 250-2168 per ulteriori informazioni.

Pubblicità:

Non ci sono restrizioni sulla tua capacità di pubblicizzare. È possibile pubblicizzare attraverso un sito web o Facebook, mettendo biglietti da visita o volantini presso i punti vendita locali (con il permesso del rivenditore), o qualsiasi altro mezzo legale.

Imposta sulle vendite:

In Texas, la maggior parte dei prodotti alimentari non sono soggetti all’imposta sulle vendite. Tuttavia, alcuni prodotti alimentari, come caramelle, sono imponibili. Se non siete sicuri se i vostri articoli sono imponibili, contattare il Comptroller Stato per ulteriori informazioni. Puoi visitare il sito del Controllore all’indirizzo www.window.state.tx.us/taxinfo/sales o chiamare 1-800-531-5441.

Imposta sul reddito:

La legge cottage cibo non ha alcun effetto sulla legge federale sulle imposte sul reddito. Si applicano le normali regole IRS; consultare un professionista fiscale.

Rendition tax:

Le contee possono richiedere una rendition tax sui beni e le attrezzature aziendali; l’applicazione e l’applicazione variano da contea a contea.

Enti privati:

Se si desidera vendere a un mercato degli agricoltori, farm stand, o evento senza scopo di lucro, è necessario ottenere il permesso da parte degli organizzatori dell’evento. La legge cottage food governa i vostri diritti rispetto al governo, ma non per quanto riguarda le entità private. Il mercato, agricoltore, o senza scopo di lucro può imporre qualsiasi regole o tasse che desiderano.

Quali sono le regole sulla fornitura di campioni?

Sotto HB 1694, qualsiasi agricoltore o venditore presso un mercato agricolo può preparare e fornire campioni in loco purché soddisfino alcuni requisiti sanitari di base:

  • I campioni devono essere distribuiti in modo sanitario.
  • Una persona che prepara i campioni di prodotti in loco deve indossare guanti di plastica puliti e monouso mentre, o lavarsi le mani con acqua e sapone prima di preparare i campioni.
  • L’acqua potabile deve essere disponibile per il lavaggio.
  • Gli utensili e le superfici di taglio utilizzati per il taglio dei campioni devono essere lisci, non assorbenti e facilmente puliti o smaltiti.

Nota che il campionamento di legge contiene due ulteriori requisiti che non sarebbe applicabile ai cottage produttori di alimenti:

  • Produrre previsto per il campionamento deve essere lavato in acqua potabile per rimuovere qualsiasi terreno o di altro materiale visibile; e
  • Se i campioni sono potenzialmente pericolosi (ad esempio prodotti tagliati), devono essere mantenuti a 41 gradi o più freddo o smaltiti entro 2 ore dalla preparazione.

Cottage food operations può fornire solo campioni di alimenti che possono legalmente vendere. In altre parole, puoi fornire campioni dei tuoi prodotti da forno, marmellate, sottaceti, ecc. Ma mentre puoi vendere chicchi di caffè, non puoi vendere caffè liquido e quindi non puoi fornire campioni di caffè liquido.

Al di fuori di un mercato degli agricoltori, si applicano i regolamenti regolari del dipartimento della salute. Ciò pone un problema, dal momento che un permesso temporaneo di stabilimento alimentare (TFE) richiede che serva cibo solo da “fonti approvate”, e molte giurisdizioni non lo interpretano per includere le operazioni di cottage food.

Il modo migliore per aggirare questo problema (se non sei un venditore di mercato degli agricoltori) è quello di confezionare ed etichettare porzioni di dimensioni campione nella tua casa. Presso la tua sede di vendita, puoi fornire questi campioni preconfezionati e pre-etichettati senza ulteriori requisiti o regolamenti.

Guardando al di là del Cottage Food Law

La cottage food law ha lo scopo di consentire alle piccole imprese che producono alimenti a basso rischio di avviare senza affrontare gli oneri di un’ampia regolamentazione del dipartimento della salute.

Se si desidera rendere gli alimenti che non sono ammessi ai sensi della legge cottage food o sono pronti a crescere oltre il limite di cap 50.000, allora avete bisogno di parlare con il dipartimento di salute circa i requisiti per una cucina commerciale e licenza di produzione alimentare.

Ringraziamenti

Un ringraziamento speciale va al rappresentante Eddie Rodriguez e al senatore Lois Kolkhorst, sponsor di SB 572. Entrambi sono stati campioni di lunga data per i produttori di cibo cottage in questo stato. Grazie anche a Kelley Masters of Texas Bakers’ Bill per il suo instancabile lavoro per i produttori di cibo cottage, così come alle centinaia di persone che hanno partecipato alle audizioni del comitato e ai giorni di lobbying di FARFA, o che hanno scritto o chiamato i loro legislatori per aiutare a passare queste importanti fatture.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI, E-MAIL [email protected] O CHIAMARE 254-697-2661.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *