Un’altra cosa su questo altro antico greco “300”: Erano di solito. Non solo gay, questa “Sacra Banda di Tebe”, questa classicaversione delle forze speciali di oggi, era composta interamente da oldermen e dai loro amanti maschi più giovani. Erano, per usare la parola greca, “pederasti.”

Pubblicità

A tangled Web unwoven

Mi sono imbattuto in questo strano parallelo poco dopo aver preso in ascreening di” 300″, un’epica d’azione di sangue e coraggio che porta tocomputer-animated life un graphic novel dal singolarmente talentedFrank Miller. Il film racconta la Battaglia delle Termopili, wherein300 guerrieri Spartani combatterono fino alla morte contro il più grande armyever assemblati in difesa della Grecia e, a seconda che moviereview leggi, la libertà, la democrazia, la civiltà Occidentale, thesurge in Iraq e legioni di altri contemporanea allusioni imposedupon quello che dovrebbe essere un semplice film.

Dopo aver visto “300”, ho ceduto al mio secondo passatempo preferito: leggere recensioni online e articoli su themovie che avevo appena visto. Oh, le ore di sonno che ho perso per il sirenswww.rottentomatoes.com e Wikipedia. Il mio sonno è spesso dashedupon le rocce di collegamenti ipertestuali senza fine di Wikipedia, che permettono forthe gratificazione intellettuale immediata necessaria per sostenere una durata di shortattention.

Pubblicità

Da una pagina su Serse, il persiano “dio-re” caricaturali in”300”, ho cliccato attraverso il suo nonno, Ciro il Grande, il”padre dell’Iran” che ho imparato, e con mia grande sorpresa, è widelyconsidered primi campione dei diritti umani. Ho seguito mymouse ad Alessandro Magno, e la lettura di conquiste di questo unparalleledempire-builder, mi sono imbattuto in una menzione del ” Sacro Banda di Tebe.”

Immagina se Hollywood avesse in qualche modo evocato un sangue-e-gutsepic su quel “300.”Mi chiedo se sarebbe disegnare cheeringcrowds di Marines a Regal Theatre di Oceanside per multipleviewings. In qualche modo, ne dubito.

Memoria culturale selettiva

Pubblicità

Hollywood sceglie e sceglie ciò che è degno di big-budgettreatment allo stesso modo in cui la nostra cultura passa al setaccio la civiltà greca su cui presumibilmente ci basiamo. Ci vantiamo delle radici greche della nostra democrazia, ma non ci soffermiamo sul dilavoro diffuso che ha fornito all’élite greca tutto il tempo libero di cui avevano bisogno per partecipare al loro governo. Salutiamo l’eroismo dei partigiani, ma non ci soffermiamo sull’infanticidio che ha mandato molti bambini innocenti a una morte raccapricciante affinché la città-stato non fosse viziata da “imperfezioni.”

Lodiamo il metodo socratico di insegnamento come ci è stato raccontato da Platone, uno studente stellare, ma ignoriamo l’ambiente sessualizzato in cui vivevano questi filosofi greci though anche se l’Accademia di Platone sembra aver favorito le relazioni caste tra uomini e ragazzi.

Platone immaginò il suo esercito ideale nel suo “Simposio” in questo modo:

Pubblicità

“E se ci fosse solo un modo di studiare che uno stato oran esercito dovrebbe essere fatta di amanti e i loro amori, avrebbero bethe migliori governatori della propria città, e si astiene dal alldishonor, e emulando l’un l’altro in onore; e quando la lotta insegnare altro lato, anche se una sola manciata, essi avrebbero vinto theworld. Poiché quale amante non sceglierebbe piuttosto di essere visto da tutta l’umanità che dal suo amato, abbandonando il suo posto o sollevando le braccia? Sarebbe pronto a morire mille mortipiuttosto che sopportare questo. O chi abbandonerebbe la sua amata o fallirel’ora del pericolo?”

E questo è più o meno dove l’idea per la “Banda Sacra ofThebes” è venuto da. Certamente, non sto tollerando relazioni sessuali tra adulti e adolescenti; questo è un sociale più che si è chiaramente evoluto dai giorni degli antichi greci. E dal nostro punto di vista culturale, con la fraternizzazione qualcosa che proibivamo tra le nostre truppe – anche i ragazzi con le ragazze-l’idea di un’unità militare elitaria di coppie gay è così straniera che confina con la sicilia.

Promesse compromesse

Pubblicità

Diamine, scopriamo un marine, soldato, marinaio, aviatore o riservista che guarda il grugnito alla sua destra con qualcosa di diverso dai legami di fratellanza e lo cassiamo subito fuori dal servizio.

Nel 1994, il presidente Bill Clinton si allontanò da una campagna per consentire agli americani gay di servire apertamente nell’esercito e istituì invece la politica “non chiedere, non dire”, che consente agli uomini e alle lesbiche di servire se mantengono il loro orientamento sessuale privato. Ai comandanti non è permesso chiedere e ai membri del servizio non è permesso dirlo.

All’epoca era un compromesso ragionevole, dato il clima politico. Ma ha anche portato allo scarico di più di 10.000 truppe-tra cui 322 linguisti e 54 specialisti di lingua araba-da quando la politica è stata adottata. Un audit federale ha rilevato che la maggior parte del personale congedato è stata avviata per violazioni accidentali piuttosto che per violazione intenzionale della politica.

Pubblicità

Quasi tutti i nostri alleati militari permettono agli uomini e alle donne gay di servirsi apertamente nelle loro forze armate. Nemici come l’Iran e la Corea del Norde alleati come l’Arabia Saudita e l’Egitto non lo fanno.

In un momento in cui i nostri militari sono allungati al punto di rottura ripetendo e ampliando gli schieramenti e abbassando gli standard per il reclutamento, stiamo mantenendo buoni uomini e donne che vogliono servire il loro paese dall’arruolarsi o servire. Quasi come preoccupante è thefact che stiamo incoraggiando una vita closeted di inganno e denialamong i molti militari uomini e donne che sono gay e sono costretti tohide dai loro amici più cari.

Moralità e immoralità

Pubblicità

Il mese scorso, il Marine Gen. Peter Pace ha detto al Chicago Tribune chela credeva che l’omosessualità fosse “immorale” e l’ha paragonata all’adulterio. Egli ha espresso la sua convinzione personale che il militaryshouldn ‘t condonare tale “comportamento immorale”, consentendo gay a serveopenly nelle forze armate.

Pace parlava personalmente, non nel suo ruolo di presidente dei Capi di Stato maggiore congiunti e non definiva la politica. Non c’è dubbio che stava esprimendo un punto di vista ampiamente condiviso. Ma non unanime: il rumore che circonda i commenti di Pace ha soffocato quelli di pochi mesi prima da uno dei predecessori di Pace, il generale dell’esercito in pensione JohnShalikashvili. In un Editoriale del New York Times, Shalikashvili, che era il presidente dei capi congiunti quando è stata adottata la politica “non chiedere, non dire”, ha detto che non si opponeva più a permettere ai gay di servire apertamente. Ha scritto che l “incontro con i militari gay hadconvinced lui “quanto l” esercito è cambiato, e thatgays e lesbiche possono essere accettati dai loro coetanei.”

Cosa c’è di più, sondaggio dopo sondaggio suggerisce che gli americani più giovani,compresi quelli che prestano servizio militare, sono più a loro agio congi e persino gay che prestano servizio nei servizi armati. Qual è il diritto bigcivil essere richiesto da attivisti per i diritti gay in tutto theland, dopo tutto? Matrimonio. La ricerca della monogamia non mi sembra affatto una causa “immorale”.

Pubblicità

Forse è l’ipocrisia che mi infastidisce di più. Quando ci aregay gli uomini e le donne che servono e che muoiono in combattimento oggi, personalmente penso che sia una vergogna che un generale superiore equipara il loro sexualpreference, che io e la maggior parte degli scienziati crediamo sia innato, ad atto animmoral come adulterio. Siamo disposti ad accettare il loro sacrificio sul campo di battaglia a patto che sacrifichino le loro anime un po ‘ nascondendo la loro vera identità.

Altri miti di ‘300′

Che mi riporta ai miti filata da “300.”Nel film,il re spartano Leonida si riferisce sprezzantemente agli abitanti di Sparta’srival, Atene, come” boy-lovers.”Il suo arcinemico, Serse, è ritrattocome un monarca metrosexual lussurioso e truccato.

Pubblicità

Ecco il problema: nella vita reale, Serse conquistò gran parte della Greciaprima che le sue forze persiane fossero finalmente tornate indietro nella battaglia di Salamis. Lungo la strada, ha bandito la pederastia-questo è amore uomo-ragazzo-a Sparta, nel tentativo di demoralizzare il temibile esercito spartano.A Sparta, una relazione intima con un uomo più anziano era una parte obbligatoria dell’educazione di qualsiasi aspirante guerriero; gli studiosi concordano su quanti di quei legami erano sessuali a Sparta, ma sicuramente molti lo erano.

Per buona misura, c’è un ultimo mito rimasto da distruggere dal film: la natura solitaria dello stand degli Spartani alle Termopili.I ” 300 ” spartani non erano l’unico contingente di soldati greci a combattere fino alla morte alle Termopili; erano uniti nel valore sacrificale da 700 guerrieri di Tespi. Proprio così: Thespians.Per maggiori informazioni clicca qui [email protected]

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *