Carne, latte o lana?

Le pecore sono animali polivalenti, allevati per la loro carne, latte, lana e pelli. Mentre sono stati usati per controllare la vegetazione indesiderata per secoli, il pascolo come servizio a pagamento è un’opportunità relativamente nuova per i produttori di pecore statunitensi. Le pecore sono anche un modello di ricerca popolare e alcuni produttori hanno sviluppato imprese che forniscono animali o altri prodotti (ad esempio il sangue) alla bio-scienza.
Una delle prime e più importanti decisioni che un pastore deve prendere è quello di decidere quale aspetto(s) della produzione di pecore a concentrarsi su. Mentre la maggior parte delle razze ovine sono multi-purpose, la maggior parte sono più adatti sia a carne, latte, o la produzione di lana-raramente tutti e tre. Le pratiche di produzione e di commercializzazione di solito variano a seconda dello scopo del gregge.

Carne di pecora
Negli Stati Uniti, la maggior parte delle pecore e agnelli sono animali di tipo carne tenuti principalmente per la produzione di agnelli per la carne o razze dual-purpose tenuti sia per la produzione di carne e lana. La produzione di carne è anche un significativo centro di profitto nel caseificio delle pecore.

I produttori di carne ovina vendono agnelli da macello o agnelli da alimentatore. Gli agnelli da macello vengono solitamente acquistati per la macellazione immediata. Negli Stati Uniti, il peso medio di macellazione per un agnello lavorato in un impianto controllato dal governo federale è di circa 136 libbre. Gli agnelli venduti nei mercati etnici tendono ad essere molto più leggeri, di solito meno di 100 libbre. e spesso meno di 80 libbre. Sempre più spesso esiste un mercato per gli agnelli da macello di qualsiasi peso.

Gli agnelli dell’alimentatore sono agnelli che sono alimentati o pascolati solitamente ai pesi più pesanti prima della raccolta. Gli agnelli dell’alimentatore variano nel peso, solitamente da 50 a 100 libbre., con la richiesta che è solitamente il più alto per 60 a 90 libbre. agnello. Sempre più spesso, gli alimentatori dell’agnello stanno dovendo competere con i mercati etnici per questi agnelli leggeri.

In un’impresa di carne ovina, i fattori principali che determinano la redditività sono la percentuale di raccolto di agnello, i tassi di crescita dell’agnello e i prezzi di mercato. A meno che le risorse di foraggio non siano abbondanti o i costi dei mangimi siano molto bassi, è difficile trarre profitto da una pecora che svezza un solo agnello, specialmente nelle aree in cui la predazione è elevata.

Alimentazione dell’agnello
L’alimentazione commerciale dell’agnello è un’impresa tradizionale delle pecore negli Stati Uniti e sta diventando più popolare in altri paesi. In alcune parti degli Stati Uniti, l’alimentazione dell’agnello è un’impresa stagionale, che si verifica principalmente in autunno e in inverno, dopo che i pascoli hanno smesso di crescere e i residui delle colture sono disponibili per il pascolo. In altri settori (ad es. Texas, Colorado e la cintura di mais), i lotti di mangime per agnello operano tutto l’anno. Molti agricoltori sfamano i propri agnelli.

In un’impresa di alimentazione dell’agnello, agnelli dell’alimentatore (50-100 libbre.) vengono acquistati e alimentati per finire pesi di 100 libbre. o più. Oltre al prezzo di acquisto degli agnelli, il costo principale di finitura agnelli è ovviamente mangimi. Gli agnelli possono essere finiti su una varietà di diete: razioni pellettate complete, razioni di cereali integrali o diete ad alto foraggio. I guadagni economici possono spesso essere messi sugli agnelli sul pascolo o sui aftermaths del raccolto. Gli agnelli possono anche essere finiti su vari mangimi di sottoprodotti. I cereali del distillatore e altri co-prodotti sono stati utilizzati per nutrire gli agnelli.

Capelli ovini
Il calo del valore della lana rispetto alla carne, insieme alla diminuzione del numero di tosatori di pecore, ha contribuito all’espansione dei capelli ovini, non solo negli Stati Uniti, ma anche in altri paesi. Si stima che circa il 10 per cento della popolazione mondiale di pecore sia costituita da peli di pecora. Secondo uno studio NAHMS del 2011, il 21,5% delle operazioni di ovini negli Stati Uniti ha allevato razze di ovini. Oltre il 90 per cento degli agnelli che vengono commercializzati attraverso la vendita fienile a San Angelo, Texas sono ora pecore capelli.

Capelli le pecore perdono naturalmente i loro cappotti (miscele di fibre di capelli e lana) e in genere non richiedono tosatura, stampelle o attracco della coda. Le pecore pelose (di origine tropicale) tendono ad essere più resistenti ai parassiti interni (vermi gastro-intestinali) e ad altri parassiti rispetto alle pecore lanose. Inoltre, le razze ovine possiedono molte caratteristiche riproduttive desiderabili, come la pubertà precoce, l’allevamento fuori stagione e la prolificità.

I capelli ovini sono solitamente promossi come un’alternativa “di facile manutenzione” alle pecore lanate e ai tradizionali sistemi di produzione ad alto costo. Pecore pecore capelli sono spesso partoriti al pascolo. Agnelli sono comunemente erba-finito. Gli agnelli delle pecore dei capelli sono solitamente più adatti ai mercati etnici che ai mercati delle materie prime, che tendono a preferire pesante con più rivestimento (copertura grassa). Allo stesso tempo, le pecore dei capelli lavoreranno anche in sistemi di produzione più intensivi.

Poiché la produzione di pecore capelli continua a crescere, ci può essere un buon mercato per capelli pecore allevamento stock. Molti produttori di pecore per capelli vendono i loro agnelli di pecora come bestiame da riproduzione e i loro agnelli maschi per la carne.

Produzione di lana
La lana è stata la prima merce ad essere commercializzata a livello internazionale ed è il prodotto che il pubblico associa più comunemente alle pecore. Tuttavia, l’importanza della lana (come prodotto) rispetto alla carne è diminuita drasticamente. Nei primi anni del 1900, la maggior parte del reddito da un’impresa di pecore proveniva dalla vendita di lana. Oggi, è il contrario. Mentre la lana è ancora importante in molti allevamenti ovini, gli agnelli contribuiscono quasi sempre la maggior parte del reddito all’allevamento ovino. La lana fine porta più soldi nel mercato delle materie prime.

Vendere lana nel mercato della lana commerciale ha un potenziale di profitto limitato per la maggior parte dei produttori, ma il marketing di nicchia della lana può pagare grandi dividendi. Ad esempio, mentre la lana venduta commercialmente può portare solo 50 centesimi per libbra, velli venduti a mano filatori potrebbe portare fino a $15-$20 per libbra. Molti produttori hanno la loro lana trasformati in filati, roving, coperte, o artigianato e prodotti a valore aggiunto di mercato. Ci sono diverse iniziative cooperative negli Stati Uniti che aggiungeranno valore alla clip di un produttore.

I velli venduti ai filatori a mano devono essere di alta qualità. Alimentazione, alloggio, assistenza sanitaria, manipolazione e raccolta sono tutti fondamentali per la produzione di lana di alta qualità. Va da sé che i velli dovrebbero essere costeggiati. Il battiscopa è quando vengono rimosse le parti indesiderate del vello: lana di pancia, nodi superiori, ritagli di gambe, tag, lana macchiata, lana cotta e lana corta.
Alcuni produttori mettono le coperte sulle loro pecore per evitare che i velli si sporcano e si proteggono dai raggi ultravioletti del sole, che possono causare lo sbiadimento sulle punte dei velli colorati. Poiché la lana cresce di più sotto le coperte, le coperte devono essere cambiate ripetutamente man mano che il vello cresce.

Anche la commercializzazione di lane pregiate sta diventando più di un mercato di nicchia, poiché agricoltori e allevatori stanno trovando modi per aggiungere valore ai loro fermagli di lana.

Ovini Dairying
Le pecore sono state munte per migliaia di anni e sono state munte molto prima che la prima mucca fosse munta. L’industria mondiale degli ovini da latte è concentrata in Europa e nei paesi del Mar Mediterraneo o nelle sue vicinanze. L’industria delle pecore da latte è molto piccola negli Stati Uniti. La maggior parte dei caseifici di pecore si trovano nel Midwest superiore (Wisconsin e Minnesota), in California e negli stati del New England.

Il latte di pecora viene solitamente trasformato in formaggi gourmet. Un po ‘ di latte viene trasformato in yogurt e gelato. Il latte fresco di pecora è raramente consumato. Il latte può essere venduto a un trasformatore per la conversione in formaggio (o altri prodotti) o il latte può essere trasformato in azienda dal produttore e commercializzato come prodotto a valore aggiunto.

Mentre qualsiasi razza di pecora può essere munta, ci sono razze ovine da latte specializzate, proprio come ci sono razze specializzate di bovini e capre per la produzione casearia. Le due razze di pecore da latte allevate negli Stati Uniti sono la Frisia orientale e Lacaune. L’Awassi, una razza da latte proveniente dal Medio Oriente, è stata recentemente introdotta negli Stati Uniti tramite embrioni e sperma.

Le razze non da latte che si adattano meglio alla produzione lattiero-casearia sono Dorset e Polypay. Producono solo da 100 a 200 libbre di latte per lattazione, mentre incroci tra razze domestiche e razze da latte specializzate in media da 250 a 650 libbre di latte per lattazione. Un tempo, c’era interesse a creare una pecora da latte attraversando il Katahdin con il Lacaune. Pur non essendo un produttore di latte così pesante, l’islandese è una pecora a tre scopi.

Il fabbisogno nutrizionale delle pecore da latte è significativamente superiore a quello delle pecore allevate per la carne e/o la lana. Il fabbisogno totale di mangime dipenderà dalla genetica e dalla durata dell’allattamento. È importante notare che alcuni alimenti possono conferire sapori indesiderati al latte (ad esempio farina di pesce) e non devono essere alimentati in grandi quantità durante l’allattamento. Pecore da latte hanno il più alto fabbisogno di acqua di qualsiasi classe di pecore a circa tre galloni pro capite al giorno.

Mentre la maggior parte dei produttori non lattiero-caseari svezzare i loro agnelli a 60 giorni di età o più tardi, agnelli da latte sono di solito svezzati a 30 giorni di età o più giovani, in modo che le pecore possono essere munte quando stanno ancora producendo quantità significative di latte. Le facilità e l’attrezzatura di mungitura saranno la più grande spesa in un’operazione delle pecore della latteria. Il tipo di sala di mungitura può variare in base alle dimensioni dell’operazione. I produttori che mungono meno di 50 pecore possono utilizzare una piattaforma per la mungitura, mentre un salone “della fossa” è desiderabile per le più grandi operazioni.
Dopo il raffreddamento del latte, può essere spedito in un impianto di lavorazione o congelato per un uso successivo o spedizione. Mentre il latte fresco può risultare in un prodotto di qualità leggermente superiore, il latte congelato ha dimostrato di produrre prodotti molto accettabili. La possibilità di congelare il latte in azienda e consegnare grandi quantità al trasformatore a intervalli infrequenti consente la creazione di caseifici ovini a grandi distanze da un impianto di trasformazione.

Seedstock
Molti allevamenti di pecore specializzati nella produzione e vendita di seedstock o allevamento. Gli stock riproduttivi possono includere pecore e montoni, animali registrati di razza pura o incroci commerciali. I clienti per gli stock riproduttivi possono essere altri produttori di sementi o produttori commerciali di ovini.

Nelle zone in cui esiste una grande industria ovina commerciale, i produttori possono essere in grado di stabilire una domanda di arieti commerciali. Un’opzione per la vendita di ram è partecipare a programmi di test delle prestazioni della ram centrale. In un test di ram, gli arieti vengono valutati per vari tratti tra cui crescita, efficienza dell’alimentazione, tratti di lana, resistenza ai parassiti e solidità dell’allevamento. Rams che non soddisfano gli standard di prestazioni non sono autorizzati a vendere. Le vendite di spedizione, le vendite di produzione e le vendite di trattati privati sono altri mezzi per vendere stock riproduttivi.

La tenuta dei registri è un aspetto importante della produzione di seedstock. Il programma nazionale di miglioramento delle pecore (NSIP) è un programma di valutazione genetica quantitativa per i piccoli produttori di ruminanti. Calcola EBVs (valori di allevamento stimati) per vari tratti e consente il confronto di pecore provenienti da greggi diversi sotto diversi sistemi di alimentazione e gestione. I dati NSIP vengono elaborati da LAMBPLAN australiano. I produttori possono anche fare la propria tenuta dei registri in azienda. Ci sono vari programmi per computer disponibili per questo scopo. Un foglio di calcolo può anche essere utilizzato. Ci sono applicazioni per dispositivi mobili.

Al giorno d’oggi, si raccomanda che gli arieti da riproduzione, in particolare quelli venduti ad altri produttori di sementi, siano sottoposti a test del sangue per il genotipo di scrapie. I montoni con genotipi sensibili (ad esempio QQ) probabilmente non dovrebbero essere venduti per la riproduzione, se la progenie sarà tenuta per la riproduzione. I montoni QQ possono essere utilizzati per produrre agnelli da club o come tori terminali in greggi commerciali dove tutti gli agnelli andranno al macello. Scrapie non è una malattia genetica; tuttavia, il genotipo di un individuo determina se otterrà scrapie se è esposto all’agente infettivo.

I produttori di riproduttori potrebbero anche voler iscrivere i loro greggi al Programma volontario di certificazione del gregge di Scrapie (VSFCP). Il VSFCP è un programma di monitoraggio per scrapie amministrato da USDA-APHIS. Di solito è un requisito per l’esportazione di animali vivi.

Agnelli di club
Alcuni allevamenti di pecore sono specializzati nella produzione e vendita di agnelli di club. Gli agnelli del club sono agnelli “feeder” (pecore o wethers) che i giovani acquistano per svilupparsi come progetti di agnello di mercato da esporre a fiere di contea e statali, spettacoli regionali e nazionali. I progetti di agnello di mercato sono solitamente “terminali”, nel senso che iniziano con l’acquisto di un agnello e terminano con la vendita dell’agnello per la macellazione.
Mentre qualsiasi agnello può essere mostrato come una classe di agnello di mercato, alcune razze di solito sono più competitivi, a meno che gli agnelli sono mostrati da razza. Agnelli muscolosi pesanti che finiscono su 125 libbre. sono di solito i più competitivi nel ring spettacolo e nelle unità di campionato. Hampshires, Suffolks, e incroci tra queste due razze sono il tipo più comune di club agnello, così come il più competitivo.
Dorset, Southdowns, e Shropshires possono anche fare buoni agnelli club. Alcuni mostra agnelli separati da incrementi di peso, mentre altri agnelli separati per razza. Alcuni spettacoli raccolgono i dati delle carcasse sugli agnelli e assegnano premi aggiuntivi ai partecipanti ai giovani. Negli spettacoli dal vivo, i giudici non scelgono sempre gli agnelli che appenderanno le migliori carcasse. Giudicare è molto soggettivo e spesso il risultato delle ultime mode.

Alcune pratiche spesso impiegate nel settore dell’agnello da club possono essere di cattivo gusto per alcune persone, ad esempio mancanza di foraggio nella dieta, castrazione tardiva, attracco della coda ultra-corto e esercizio forzato. La cosa importante da ricordare di un progetto club lamb è che si tratta di un progetto giovanile destinato a insegnare ai giovani preziose abilità di vita. Mettere la vittoria (a tutti i costi) al di sopra dello sviluppo giovanile manca purtroppo il punto.

Controllo della vegetazione

L’utilizzo di pecore per il pascolo personalizzato potrebbe rivelarsi l’impresa ovina più redditizia. Mentre la domanda di agnello e lana sembra limitata, la società sembra disposta a spendere somme “illimitate” di denaro per migliorare l’ambiente. Sempre più spesso le pecore (e le capre) vengono viste come un modo naturale e rispettoso dell’ambiente per gestire i paesaggi. Allo stesso tempo, i gestori del territorio non vogliono possedere pecore. Vogliono contrattare i servizi di pascolo.

Ci sono molti fattori da considerare quando si sviluppa un’attività di pascolo a pagamento: costo della recinzione, approvvigionamento idrico, necessità di controllare quotidianamente gli animali e un posto dove tenere le pecore quando non sono al lavoro. La scherma è di solito il vincolo principale. I predatori possono presentare un problema in luoghi remoti. Se il sito è in vista del pubblico, il pubblico può aspettarsi che le pecore abbiano accesso al riparo. È una buona idea vaccinare le pecore per la rabbia; potrebbe essere necessario.
Mentre qualsiasi tipo di pecora può essere utilizzato per il pascolo e il controllo della vegetazione può essere combinato con la produzione, uno stormo di wethers maturi potrebbe rivelarsi la scelta migliore. Sono più facili da gestire e possono essere spinti a mangiare specie vegetali indesiderate senza influire negativamente sulla produttività.

Nel corso degli anni, le pecore sono state utilizzate per controllare la vegetazione indesiderata nei frutteti, nei vigneti, nei cimiteri e nelle piantagioni di alberi di Natale. Hanno pascolato sotto le linee elettriche, nei parchi nazionali e nei campi di battaglia storici, nelle stazioni sciistiche e negli ambienti urbani. Sono stati usati per il controllo nocivo delle infestanti. Rispetto alle capre, sono più facili da contenere, più facili da gestire, meno distruttivi e fanno un lavoro migliore mantenendo i paesaggi erbosi. Tuttavia, le capre sono una scelta migliore per controllare pennello, arbusti e piantine di alberi.

Carne, latte o lana?

<== INDICE PECORE 201

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *