Hank Williams III e Hank Williams Jr
Ron Galella/WireImage

Hank Williams cantava ottenuto il cuore e con le lacrime nella sua birra. Circa mezzo secolo dopo, Shelton Hank Williams ha problemi leggermente diversi. “Non dormo da due giorni!”rants il ventiseienne nipote della leggenda del paese. “Niente manovella, niente coca, niente velocita’, solo erba. Ho avuto lampi caldi e freddi dalle 4:30 di questa mattina.”

È, va notato, uno sproloquio bonario. Williams sta sorridendo mentre cammina sul pavimento nella casa di Nashville del suo bassista stand-up, Jason Brown. Il più giovane Hank-suo padre è country star Hank Williams Jr. – assomiglia stranamente suo nonno, alto e scarno in un cappello da cowboy nero, giacca di pelle nera, Reverendo Horton calore T-shirt e stivali da cowboy, i suoi capelli a cascata tirato indietro in una treccia stretta. La scorsa notte, Williams è tornato da Austin, dove aveva rischiato l’ultimo brutto viaggio facendo cadere l’acido e andando a una scia. Ora si sta preparando per un viaggio in autobus durante la notte a Hot Springs, Arkansas, dove la sua band ha un concerto di fine settimana. Prima, però, deve passare dal posto del suo rivenditore di pentole per una transazione rapida. ” Ha solo tre clienti”, osserva allegramente Williams. “È erba benedetta.”

Williams ha trascorso il suo teendom in controtendenza, cantando e suonando in varie band punk. “Ero come,’ Non farò mai il paese, non cederò mai, non mi vedrai mai indossare un cappello da cowboy”, dice. “Ero un enorme fanatico di Sid Vicious. Mi tagliavo come lui, con le spille da balia sulla pelle.”

Popolare su Rolling Stone

Ma tre anni fa, Williams ha finalmente abbracciato le sue radici country. Da allora, la sua storia è stata una storia familiare di sesso, droga e, um, yodeling acuto. Williams ha giocato opys, teatri cena e la polizia raccolte di fondi. I suoi set mescolano il classico C & W-comprese le interpretazioni gradevoli alla folla dei successi di suo nonno – con nuove canzoni scritte in stile retrò, con violino e pedal steel guitar. Tale purista honky-tonk è scosso vivo con atteggiamento punk: canzoni Williams ‘includono” Fuck Nashville, “e le sue copertine virano verso il vecchio blues con linee come, “Dreamin” bout un reefer, cinque piedi di lunghezza….”

Williams vive in una roulotte isolata a semirural Lebanon, Tennessee, a circa trenta miglia a est di Nashville. Il posto è spazioso ma, al momento, abbastanza cestinato. Camicie occidentali pendono da aste per tende. Una bottiglia vuota di Jack Daniel’s si trova in cima a un televisore da cinquanta pollici, appena sotto un dipinto di velluto di un bulldog. Un’istantanea del padre di sua madre, in posa con una pistola e un procione morto, giace sul pavimento accanto a un gruppo di Goo Goo.

Il pad non si è ancora ripreso da quando la fidanzata di Williams di sette anni si è trasferita qualche mese fa. Poco dopo, nel vero stile country-music, il suo cane morì. Più di recente, ha scoperto che mancava un porno fatto in casa con Williams e un’amica.

“Tutto quello che posso dire è, se viene fuori, metterà Pamela e Tommy Lee alla vergogna”, dice Williams, che è prossimo a un guasto. “Il loro video era un mucchio di “awww”, “oooh”, ma non era fottuto. Il mio video è davvero fottuto, amico. Dildo e tutto il resto.”Intorno a mezzanotte, band e tour bus appuntamento chez Williams. Brown, un ex tecnico di chitarra per NOFX, è stato un membro stabile della band per anni. Il resto del gruppo di sei pezzi è composto da musicisti Nashville,che vanno in età da trenta a sessantasei anni. Eddie Pleasant, la merce di Hank III e il ragazzo di programmazione, che ha quasi settant’anni, arriva anche. ” Sono qui dall’acqua”, dice.

“Dammi la cattiva notizia”, dice Williams mentre l’autobus rimbomba lungo la strada sterrata che porta lontano dal suo rimorchio. Ha cambiato in una T-shirt Misfits e sudori, e lasciare che i capelli giù in modo che egli sembra un roadie per una band death-metal. “Dove giochiamo domani?”

” Boogie, ” drawls piacevole.

“Boogie?”Williams chiede scetticamente.

“Duecento posti”, dice Pleasant. “Club.”

Williams annuisce. “Sono solo contento che stiamo giocando in un posto che serve alcolici.”

Per tutto il fine settimana, Williams sembra alternativamente depresso e provocatorio sullo stato attuale della sua carriera. Affittare un tour bus, per esempio, è una spesa pesante per una piccola data del club. ” Mi spezza, amico”, dice, sdraiato nella schiena con il suo sempre presente one-hitter. “Il mio autista fa più dei giocatori. Ma quando sono entrata in campagna, ho detto che non mi accontentero ‘ di niente di meno. So che dicono che ti sta pagando, ma l’ho fatto quando suonavo in gruppi punk.”

I genitori di Williams divorziarono quando aveva tre anni, e non è mai stato vicino a suo padre, il che ha in parte alimentato la sua attrazione per il punk. Alla fine ha rinunciato al suo “sogno punk-rock” quando, tre anni dopo uno stand di una notte, si trovò a fissare un abito di paternità. “Dovevo loro pay 24.000 indietro pagare in mantenimento dei figli, più $589 al mese,” dice. “E questo, per quanto possa sembrare brutto, è il motivo per cui sono entrato nel paese. Ho dovuto dire, ‘ Beh, merda, amico, devi smettere di urlare. Dovrai fare un po ‘ di soldi. Ho detto a tutti i miei amici punk, Se voglio fare musica country, la mungerò.”‘

Per Williams, ciò significava scambiare palesemente il suo nome di famiglia. Ha lasciato cadere “Shelton” per “Hank III,” e ha registrato un terribile Three Hanks: Men With Broken Hearts album con il padre e la voce di suo nonno. Ha anche tagliato il suo album ancora inedito per Curb Records, un progetto che ora rinnega. “Fa così schifo”, si lamenta. “Non avevano le palle. Quando si sente il mio CD, c’è una buona voce con un gruppo di giocatori wishy-washy.”

Ma per Williams, una cosa divertente è accaduto mentre stava cercando di vendere fuori: Ha iniziato a trovare la sua voce, cercando di artisti più anziani come Ernest Tubb e contemporanei retrominded come Wayne Hancock per l’ispirazione. ” Ho solo circa diciassette canzoni mie in questo momento”, dice Williams, che trascorre gran parte del suo tempo di inattività nella parte posteriore del tour bus, strimpellando su nastri di eroi nuovi. “Ho la mia canzone del Signore, la mia canzone del diavolo. Sto ancora lavorando sul mio suono, ma considero quello che faccio slacker country per questo momento.”

” Quando Hank aveva ventiquattro, venticinque anni, era in un posto molto difficile, ed è lo stesso posto in cui vedo Shelton ora”, dice la madre di Hank III, Gwen Williams. “era stato paragonato a suo padre per tutta la vita, e quando finalmente si ribellò, quelle furono le canzoni che lo mandarono sopra le righe. Le linee della storia corrispondono fino in fondo nella storia di questi ragazzi.”

Il tour bus arriva nella città natale di Bill Clinton all’inizio di sabato. Boogie’s risulta essere un deposito di treni convertito. Verso la parte posteriore della stanza c’è un toro in fibra di vetro a grandezza naturale che si ribella sulle zampe anteriori, circondato da fieno. Un cartello dice: AVERE LA TUA FOTO SCATTATA CON IL TORO, 6 6. Il proprietario del club informa Williams che l’esecutore della scorsa notte era Michael Twitty, figlio del defunto Conway Twitty, e che dopo Boogie chiuso alle due, Twitty ha festeggiato in un club dopo le ore fino alle cinque. ” Quel figlio di puttana Twitty, ” Williams fuma più tardi. “Nessuno con il nome di Twitty ci farà festa. Non possiamo permettere che accada, amico.”

Quella notte, la folla di Boogie è piacevolmente conquistata. Come cantautore, Williams rimane spigoloso, un work in progress, ma dimostra di essere un esecutore naturale, arando attraverso il “Tuo Cheatin’ Heart” di suo nonno, la “Tradizione di famiglia” di suo padre, la sua canzone di rottura sbarazzina, “Come si chiama?”La band è impressionante stretto, e come frontman, Williams ha la voce di cracking e il carisma outlaw. Egli è apparentemente la prova del vecchio adagio — senza offesa, Bocephus — sul talento saltare una generazione. Il set termina con “Good Hearted Woman” di Waylon Jennings, durante il quale Williams, attaccando la sua chitarra acustica, guida il resto della band verso un climax frenetico.

Più tardi, al club after-hours — un club after-hours dove, intorno alle quattro del mattino, i bambini iniziano spontaneamente a ballare la line-dancing — Williams esce sonoramente dall’odiato Twitty, finendo per rubare con alcuni amici ubriachi. E ‘ dopo le sei quando l’autobus finalmente tira fuori Sorgenti calde. Williams esce dal retro e grida: “Siete pronti ad andarvene, fottuti idioti?”Ma è ancora in uno stato d’animo ottimista. Un ragazzo che ha incontrato al club vuole assumere la band per una festa privata del quarto di luglio, e ha promesso di fornire Ecstasy.

Mentre rotoliamo verso Memphis, Williams non è ancora pronto per andare a letto. Si ritira sul retro dell’autobus, disegnando le tende per bloccare il sole nascente, e inizia a prendere la sua chitarra, cantando un altro numero classico. ” Questo è stato dai grandi cantautori Cheech e Chong”, annuncia dopo il suo ultimo strimpellare, educato come se stesse suonando il Grand Ole Oy, ” una melodia chiamata ‘Up in Smoke.”‘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *